Verdi – Falstaff – E sogno? O realtà

Baritone

Verdi – Falstaff – E sogno? O realtà

Audio preview of Verdi – Falstaff – E sogno? O realtà

Italian lyrics

Ford
È sogno? o realtà… Due rami enormi
Crescon sulla mia testa.
È un sogno? Mastro Ford! Mastro Ford! Dormi?
Svegliati! Su! ti desta!
Tua moglie sgarra e mette in mal assetto
L’onor tuo, la tua casa ed il tuo letto!
L’ora è fissata, tramato l’inganno;
Sei gabbato e truffato!…
E poi diranno
Che un marito geloso è un insensato!
Già dietro a me nomi d’infame conio
Fischian passando; mormora lo scherno.
O matrimonio: Inferno!
Donna: Demonio!
Nella lor moglie abbian fede i babbei!
Affiderei
La mia birra a un Tedesco,
Tutto il mio desco
A un olandese lurco,
La mia bottiglia d’acquavite a un Turco,
Non mia moglie a sé stessa. O laida sorte!
Quella brutta parola in cor mi torna:
Le corna! Bue! Capron! Le fusa torte!
Ah! le corna! le corna!
Ma non mi sfuggirai! No! sozzo, reo,
Dannato epicureo!
Prima li accoppio
E poi li colgo, Io scoppio!
Vendicherò l’affronto!
Laudata sempre sia
Nel fondo del mio cor la gelosia.

Falstaff
(rientrando; ha un farsetto nuovo, cappello e bastone)
Eccomi qua. Son pronto.
M’accompagnate un tratto?

Ford
Vi metto sulla via.

Falstaff
Prima voi.

Ford
Prima voi.

Falstaff
No, sono in casa mia, passate.

Ford
Prego…

Falstaff
È tardi. L’appuntamento preme.

Ford
Non fate complimenti…

Falstaff
Passate.

Ford
Prego.

Falstaff
Ebben…

Falstaff, Ford
Passiamo insieme.

Verdi – Falstaff – E sogno? O realtà