“Una voce poco fa” Rossini (Il barbiere di Siviglia)

Soprano


Una voce poco fa
qui nel cor mi risuono
il mio cor ferito e’ gia
e Lindor fu che il piago.
Si’, Lindoro mio sara
lo giurai, la vincero
Il tutor ricusera
io l’ingegno aguzzero
Alla fin s’acchetera
e contenta io restero
Si’, Lindoro mio sara
lo giurai, la vincero
Io sono docile,
son rispettosa
sono obbediente,
dolce, amorosa
mi lascio reggere,
mi fo guidar.
Ma se mi toccano dov’e’
il mio debole
saro’ una vipera
e cento trappole
prima di cedere faro’ giocar.

“Una voce poco fa” Rossini (Il barbiere di Siviglia)